Le 3 componenti basilari di una pagina web

La realizzazione di una pagina web è un processo creativo che implica la conoscenza di molte discipline a partire da quelle prettamente tecniche come i linguaggi di formattazione (HTML), i linguaggi di scripting (Javascript) e i protocolli di comunicazione client-server, fino a quelle di natura neurologica come lo studio dei processi cognitivi e la neurologia più in generale.
In questo articolo voglio lasciare da parte quella che è la parte tecnica e focalizzarmi più sull’aspetto psicologico e neurologico delle componenti basilari di un sito web. Ma quali sono queste componenti così importanti e, oserei dire, fondamentali per una pagina web?
Esse sono:
• Il menù di navigazione
• Le immagini
• Il testo descrittivo

Vediamo la prima cioè Il menù di navigazione. Questo è la nostra ancora, la nostra guida nell’utilizzo del sito web stesso. Esso deve permettere la navigazione in tutte le pagine del nostro sito e per questo deve essere facile da usare e soprattutto da vedere. Quindi i consigli pratici sono:
1. Posiziona il menù sopra ogni contenuto della pagina
2. Utilizza un carattere in grassetto o di un colore che crea uno stacco rispetto allo sfondo
3. Non includere più di due sottolivelli, altrimenti la navigazione potrebbe risultare complessa per l’utente perché farà fatica a ricordare la posizione delle voci nel menù stesso

Passiamo alla seconda componente.
“Un’immagine può dire molto più di mille parole”: quanto è vera questa frase! Quindi posizionare e dimensionare correttamente le immagini può far diventare un buon sito, un ottimo sito. Vediamo come:
1. Se la pagina lo permette, cerchiamo di inserire una immagine che descriva l’argomento trattato dal testo in essa contenuto
2. Proporzioniamo la dimensione delle immagini in maniera che ci sia un bilanciamento tra esse e il testo
3. Cerchiamo di posizionare le immagini prima del testo, in maniera da introdurne il contenuto in maniera semplice e diretta

Arriviamo infine all’ultima componente che viene esaminato dall’utente durante la sua navigazione: il testo.
Mi sento di dire poche cose riguardo il testo, perché se l’utente è finalmente giunto a leggere la componente testuale del sito web, significa che abbiamo già fatto il 90% del lavoro più arduo, CONQUISTARNE L’ATTENZIONE.
Questo processo è infatti governato da azioni totalmente involontarie che guidano l’utilizzatore nel farsi catturare emotivamente dalle immagini o cercare punti ancora forniti dall’interfaccia (il menù di navigazione). Conclusa questa fase di navigazione involontaria avrà inizio, se l’utente è stato “convinto”, la fase di navigazione volontaria che spesso consiste proprio nella lettura della parte testuale della pagina.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento